Everglades e gli Alberghi a Miami Beach, Keys e Florida.

The Everglades in Miami Beach

(read this article in english language)

La regione di Everglades

Per raggiungere da nord i Parchi Nazionali di Biscayne e di Everglades occorre dirigersi verso Homestead – Florida City, percorrendo la U.S. 1.

Da Homestead per il Biscayne Park seguire la U.S. 1 fino a Lucy Street (SE 8th St.), poi girare verso est su North Canal Drive (SW 328th St.) e seguire le indicazioni per l’ingresso principale del Parco a Convoy Point, per circa 8 miglia.

Da Homestead al Main Visitors Center di Everglades vi sono 11 miglia, mentre il Visitors Center di Flamingo dista 49 miglia e si raggiunge con la strada principale del Parco.

Per raggiungere le entrate occidentali del Parco si percorre la US 41 (Tamiami Trail).

La Greyhound Trailways collega Homestead con l’aeroporto Internazionale di Miami con tre corse giornaliere (non dirette). Vi è inoltre la linea A1 del Metrobus (operativa solo nelle ore di punta dei giorni feriali 6,30-9 e 16-18,30).

the-sagamore-miami-beach

Alloggiare in Florida

La struttura alberghiera della Florida si può dire decisamente eccellente, per la qualità, per la varietà dell’offerta e per il rapporto qualità – prezzo, mediamente buono e decisamente superiore agli standard medi europei.

II turista, sia nelle aree urbane che in quelle periferiche o vicine ai Parchi ed ai luoghi di maggior interesse turistico, ha a disposizione un gran numero di alberghi di svariati livelli, dalI’economico al lusso, tutti generalmente ben tenuti e dotati dei comfort indispensabili, come aria condizionata, frigo e televisione, molto spesso piscina; chi viaggia in auto troverà inoltre lungo le arterie più importanti o nei sobborghi delle città, convenienti motel, in cui le stanze sono spesso dotate anche di cucinotto e zona living.

A Miami Beach gli alberghi dai più piccoli alle grandi catene, sono diventati una leggenda nel mondo per il design, la ricercatezza nei dettagli e lo stile sempre all’avanguardia rispetto ad altre località.

South Beach è da sempre tendenza ed anticipazione della moda che verrà.

Tra questi segnaliamo per il design il Sagamore, il famoso e storico Hotel di South Beach, il Pelican del “nostro” Renzo Rosso, patron della regina dei jean Diesel , il Whitelaw e il Sanctuary.

In alternativa all’albergo si può scegliere la sistemazione in appartamenti e condo, o affittare camere presso privati (informazioni presso gli uffici turistici locali con la debita attenzione e prudenza per evitare delusioni).

I prezzi degli alberghi variano da un minimo di 30/50$ a notte per una doppia a 100/150 e oltre, escluso il 6% di tasse.  La prima colazione usualmente non è inclusa nel prezzo.

Un discorso a parte va fatto per le Florida Keys, dove i prezzi sono un pò più alti rispetto al resto dello Stato, perchè qualsiasi cosa in queste isole coralline, dai materiali più vari, ai generi alimentari, fino all’acqua ed all’elettricità, costa di più che sul continente.

Inoltre si ricorda che gli alberghi delle Florida Keys, per la maggior parte si trovano in edifici datati se non vecchi: talvolta affascinanti nella loro patina di età e nella struttura tipicamente caraibica, essi risentono però del tempo e delle condizioni climatiche, che richiederebbero una costante manutenzione, non sempre effettuata.

Consigliamo quindi di visionare i nostri alberghi in ogni dettaglio e di lasciare perdere offerte last minute non affidabili o troppo economiche per evitare spiacevoli sorprese.

Nell’area di Orlando ovviamente si trova un gran numero di alberghi, alcuni dei quali di proprietà e gestione delta Walt Disney, posti alI’interno di Disney World.

Si consiglia la sistemazione all’interno di Disney World a chi ha bambini ed e interessato esclusivamente a visitare ‘area di Disney, anche perché tale sistemazione consente di fare a meno dell’auto e nel pomeriggio, quando il parco è chiuso al pubblico, i residenti all’interno possono provare tutte le animazioni senza interminabili code.

A chi invece è di passaggio o desidera visitare anche altri luoghi nell’area di Orlando si consiglia di alloggiare all’esterno, in uno dei tanti alberghi o residence della città.

Chi visita i Parchi Biscayne ed Everglades lo fa generalmente alloggiando nell’area di Miami, Miami Beach o nella zona di Homestead, leggermente meno cara e dotata di numerose strutture ricettive; a Shark Valley non vi sono alberghi, mentre buone sistemazioni si possono trovare sulla costa del Golfo, a Everglades City o a Naples.

Si ricorda che per gli Hotels in Florida l’alta stagione è I’inverno, periodo in cui i prezzi ovviamente sono più alti per la grande richiesta; si consiglia comunque di prenotare per tempo gli alberghi, specialmente quelli delle zone di maggior richiamo come Miami Beach, Everglades o Disney World, se si intende soggiornarvi in questo periodo.

Una sistemazione molto economica (i prezzi variano dai 7$ ai 15$ per notte) è offerta dagli ostelli, ma richiede un certo spirito di adattamento.

Sono chiamati AYH Youth Hostel, ostelli americani della gioventù, ma sono aperti a tutti, giovani e meno giovani. Ubicati quasi sempre fuori dal centro delle città, richiedono ai visitatori la prenotazione con un deposito equivalente ad una notte di soggiorno. Usare prudenza.

Per uiteriori informazioni rivolgersi al Florida AYH, P0 Box 533097, Orlando, FL 32853-3097. Tel. 407/649-8761.

Numerosi anche campeggi, molti dei quali situati nei Parchi statali.

Alcuni sono molto spartani (offrono semplicemente il terreno su cui piantare la tenda, corrente elettrica e toilettes), altri sono molto più attrezzati ed hanno al loro interno negozi, lavanderie e ristoranti.

II prezzo varia dagli 10$ ai 30$ per posto tenda.

Sono indispensabili le prenotazioni (da fare entro i due mesi precedenti l’arrivo) per i campeggi all’interno del Parchi statali e nazionali.

Una lista completa di tutti i campeggi della Florida con altre preziose informazioni può essere richiesta alla Florida Campground Association, 1638 Plaza Drive, Tallahassee, FL 32308-5364. Tel. 904/656-8878.

InsideMiamiBeach.com, like no other.

Comments are closed.